Cervello in orbita dell’8 gennaio

Il mito della caverna di Platone è probabilmente la più conosciuta tra le sue allegorie, metafore e parabole. Non si tratta di un mito nel senso proprio del termine, ma la tradizione ha impropriamente tramandato il racconto come tale. L’allegoria è raccontata all’inizio del libro settimo de La Repubblica (514 b – 520 a). Il mito si pone come chiave … Continua a leggere

Cervello in orbita del 7 gennaio

Io non sono una spia Io non sono una spia è un film del 1957 diretto e sceneggiato da Philip Dunne, con Ray Milland, Ernest Borgnine e Nina Foch. Ispirato a fatti realmente accaduti durante l’epoca del maccartismo negli Stati Uniti, il soggetto trae spunto da alcune lettere scritte dallo scrittore e intellettuale liberale americano Anthony Lewis, premio Pulitzer nel … Continua a leggere

Fioca baloca….

…. la neve in dal cupìn…. Per chi non abita la bassa padana, significa “Ficocca Balocca, la neve nel coppino…” ed è l’inizio di una filastrocca che mi cantava mia nonna un po’ di anni fa. Anche stamattina Pavia si è svegliata sotto un bel po’ di neve, che continua a scendere incessante. Oggi perciò si lavora da casa, grazie … Continua a leggere

Come promesso: Cervello in orbita del 5 gennaio

Faralli & Mazzanti   La Faralli & Mazzanti è una piccola casa automobilistica artigianale italiana, formatasi nella provincia Pisana verso la metà degl’anni ’60.   Il contesto   Conosciuta anche come F&M prende nome dai cognomi delle famiglie che la fondarono: il signor Antonio Faralli, con i figli Walter e Andrea, e il signor Rossello Mazzanti col figlio Luca. Il … Continua a leggere

A proposito di buoni propositi

Ne avevo sentito parlare qualche mese fa e mi è tornato alla mente siccome in questi giorni non si parla di altro. E’ il sito www.buonipropositi.com che, credo, senza scopi di lucro, si offre di aiutarti a non dimenticare i buoni propositi. Se ho capito bene, ogni tanto ti scrive per ricordarti che ti eri promesso di iscriverti in palestra, … Continua a leggere

2009

Buongiorno e buon giorno numero 2 dell’anno. Il numero due, che di solito conta fino ad un certo punto (a SanRemo non si porta a casa neanche più il cavallo del Totip), nell’anno ha invece secondo me un gran significato. Digerite almeno un po’ le lenticchie, oggi si riparte idealmente con tutto; con il lavoro (quantomeno io sì), con la … Continua a leggere